Home Info e comunicazioni News Ordinanza Sindacale n.7 del 05.06.2017 - Prevenzione incendi e pulizia fondi incolti

Visite pagina: 114

Ordinanza Sindacale n.7 del 05.06.2017 - Prevenzione incendi e pulizia fondi incolti

AVVISO

Ai proprietari e/o conduttori di aree agricole non coltivate, di aree verdi urbane incolte, i responsabili
di cantieri edili, proprietari di terreni posti ai margini delle strade dovranno provvedere ad effettuare,
a propria cura e spese e sotto la propria diretta responsabilità penale e civile, i relativi interventi di
pulizia dei terreni invasi da vegetazione, mediante rimozione di ogni elemento o condizione che
possa rappresentare pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica, in particolar modo provvedendo
alla estirpazione di sterpaglie e cespugli, nonché al taglio di siepi vive, di vegetazione e rami che si
protendono sui cigli delle strade e alla rimozione di rifiuti e quant’altro possa essere pericolo di
incendio, mantenendo per tutto il periodo estivo, le condizioni tali da non accrescere il pericolo di
incendi.
La vegetazione secca in genere presente i prossimità di strade pubbliche e private, nonché in
prossimità di fabbricati e/o impianti ed in prossimità di lotti interclusi, di confini di proprietà, dovrà
essere eliminata per una fascia di rispetto di larghezza non inferiore a mt 10,00;
E’ fatto divieto, di accendere fuochi o bruciare stoppie;

Che chiunque viola la presente Ordinanza è soggetto a sanzioni amministrative come di seguito
indicate:

1. Nel caso di mancato diserbo di aree incolte interessanti fronti stradali di pubblico transito
sarà elevata una sanzione da € 168,00 a € 674,00, determinata ai sensi dell’art. 29 del
codice della strada;
2. Nel caso di mancato diserbo di aree incolte in genere sarà elevata una sanzione pecuniaria
di € 150,00, ai sensi dell’art.255 del D.Lgs n.152/2006;
3. Nel caso di procurato incendio a seguito della esecuzione di azioni e attività determinanti
anche solo potenzialmente l’innesco d’incendio durante il dal 15 Luglio al 15 Ottobre, se
non configurabile un’ipotesi di reato penale, sarà applicata una sanzione amministrativa
non inferiore ad € 1.032,00 e non superiore ad € 10.329,00, ai sensi dell’art. 10 della legge
n. 353 del 21.11.2000;


Il Sindaco
Christian Simonetti