Home Info e comunicazioni News Tanta presenza e partecipazione: un Grazie di cuore a tutti

Visite pagina: 19756

Tanta presenza e partecipazione: un Grazie di cuore a tutti

Ho incontrato giorni fa un amico, il quale, rimproverandomi in modo amichevole mi ha detto: non ti sembra che ti stia prendendo un pò di ferie di troppo?
Ho risposto che avevo appena finita la mia settimana di ferie, e quindi non è che ne avevo fatte troppe, di ferie, come lui affermava. L’amico, Colledimezzese, naturalmente - con un sorriso - mi disse che si riferiva al troppo tempo che stava passando dall’ultimo articolo pubblicato sul sito.
Certo lui ha ragione, come avete ragione tutti voi che in questa ultima estate, al momento in cui vi ho incontrato e salutato, mi avete fatto notare che gli articoli dovrebbero essere più frequenti. Ma spesso il tempo non c’è, e il giorno è spesso costellato da imprevisti e impegni, come per tutti.
Trovare il tempo per sedere, concentrarsi, magari in silenzio e senza interruzioni, non è proprio facile. Ma la vostra assiduità, il vostro essere affezionati al sito e ai miei resoconti (conditi da riflessioni personali e quindi opinabili) è la molla che fascattare l’entusiasmo, la voglia di trovare un piccolo spazio p’ t’ nerz’ n’gundatt’.
Ma ciò che personalmente mi ha più commosso, è il suddetto amico, che non tornava da tanto tempo in paese, mi ha poi confessato che sono state le parole dello scorso articolo ‘Il tempo del ritorno’, a farlo…. tornare! Si è sentito in colpa per non esser più tornato…
Non cito questo mio grande amico per ragioni di privacy, ma davvero mi sono commosso e stupito: e questo offre tanto entusiasmo a chi in questo momento vi scrive…

L’estate è in dirittura finale: una ventina di giorni sul calendario e saremo al 21 settembre, l’inizio dell’autunno. Come sempre l’estate, la bella stagione, finisce presto. Sarà perché in estate ci sono le ferie (che passano presto, appunto), sarà perché invece di stare lì a riposarsi, molti preferiscono un riposo ‘attivo’, che li porta al mare, e poi, la sera, alle varie feste: al paese o nei dintorni. Oppure si fa sport, bruciando i grassi che si accumulano p’ l’ magn’t che sono sempre il clou della giornata e della serata, inutile negarlo. Parenti e amici che t’invitano, eppoi ristoranti, pizzerie, qualche sagra: il tutto affinché la vacanza possa essere veramente tale. Spensierati in tutto, persino dalla linea ‘vitale’ (girovita)
Del resto il mangiare è uno dei piaceri della vita e magari durante le vacanze lo si può appunto assaporare con una certa calma, come dovrebbe essere per tutto ciò che è piacere, dato che la vita, di piaceri veri e propri, ce ne regala col contagocce!

Però l’estate a Colledimezzo non è mai banale, non è mai la solita estate: Quest’anno vi è stata molta presenza e partecipazione, e anche qualche novità nel modo di trascorrere il tempo libero: in questa estate è scoppiata la moda della cosiddetta ‘festa di quartiere’, animata da un gruppo di musicisti colledimezzesi e appassionati di canto. Queste feste, pur esclusive, non essendo annunciate dal classico manifesto, hanno visto la partecipazione di tante persone, invitate dagli abitanti il quartiere in cui si celebrava la festa o dagli animatori stessi.
Il suono della fisarmonica e le voci degli appassionati di canto hanno riempito le nostre notti d’estate, incluse, purtroppo, a volte, quelle di chi magari dopo un certo orario avrebbe voluto dormire, come è nel suo diritto. Fatto sta che - a mio parere - quando si è in festa e allegri viene difficile smettere tutto e andarsene a casa all’orario regolare, cioè l’una. Anche in passato, quando la fisarmonica e i canti si svolgevano solo in pazza – c’è stato chi ha protestato e si è fatto sentire: per un malato, un anziano, o per qualcuno che il giorno dopo deve alzarsi presto per andare a lavorare. Ma d’ altronde - come si dice - la nostra libertà finisce dove inizia quella del prossimo : in questo caso la libertà di chi vuole dormire. Questa considerazione viene fatta in quanto pare vi siano state delle proteste: qualcuna anche abbastanza decisa: sarebbe bene in futuro – per evitare tali inconvenienti – attenersi all’orario regolare.

Le feste popolari si sono svolte con la consueta regolarità e partecipazione, specie la sera del 4 agosto,
quando al campo sportivo sono state presenti quasi un migliaio di persone, tra colledimezzesi e gente di fuori. Ancora una volta e con tutto il cuore diciamo ‘Grazie!’ ai valorosi ragazzi della nostra Pro Loco e ai musicisti di Colledimezzo: citiamo questi ultimi, sperando di non dimenticare nessuno: Antonio Del Peschio, Eduardo D’Addario, Tonino Colantonio, Gino De Laurentiis, Alessandro Di Renzo, Rino Fante, Luca De Laurentiis.
E in forma straordinaria, Harley Di Nardo, figlio di Pio, che ci ha fatto ascoltare alcune sue composizioni, davvero straordinarie, sul genere rock acustico.
Un parola ancora per i ragazzi della Pro Loco: nonostante il numero imprevisto di persone, essi hanno fronteggiato l’evento con ordine e senso dell’organizzazione: compresa la sera del 10 Agosto, quando alla chiesa di S. Rocco, vi è stato il concerto di musica classica e interpretazioni di colonne sonore di film famosi.

Vorrei citare anche la proiezione del film sui colledimezzesi ‘Bastava un niente per sorridere’ , la sera del 6 agosto alla piazzetta don Federico: tantissima gente commossa ha invocato il bis, subito accontentata.
Neppure chi ha realizzato il filmato se lo aspettava, tanta gente: Edoardo D’Addario (suoi e di Gianni Schieda i filmati) e il sottoscritto che ha offerto la voce narrativa al film, alla fine erano emozionati insieme a tutti i presenti: e la ragione per noi erano le tante persone presenti, certo, ma anche la visione di tanti di coloro non ci sono più e che sono ricomparsi nel film: un grazie di cuore a tutti, con la promessa che l’anno prossimo ripeteremo l’evento, con pellicole ancora più antiche di quelle presentate quest’anno. Un ‘Bastava un niente per sorridere 2’ , tanto per intenderci…
Il dvd del film si può ordinare a Eduardo stesso, chiamandolo al numero 3488946884.
I dvd di Eduardo sono originali, sono scaricati direttamente dal computer e funzionano bene.
Quelli masterizzati spesso s’inceppano.
Diciamo questo perché è capitato a molti di coloro che hanno masterizzato i dvd originali che sono a disposizione della signora Rina Simonetti, come era nell’apposito annuncio.

Anche quest’anno il nostro paese avrà la sua squadra di calcio. Un grazie da parte dei dirigenti a coloro che hanno contribuito a far sì che anche quest’ anno si possa andare al nostro campo a veder giocare i nostri ragazzi. Un grazie, anche, ai dirigenti, che con tanto sacrificio seguono la squadra e si occupano del campo sportivo, ancora una volta ambìto dalle grandi squadre locali: quest’anno sono stati il Casoli e il Lanciano e venire a allenarsi sull’erba del nostro campo. Certamente il loro contributo economico è utile per la manutenzione del campo, anche se dobbiamo dire che l’attività frequente sul campo porta a un lavoro e a un dispendio notevole per la sua manutenzione.

La grande novità, nell’ambito delle feste popolari - è stata lo scenario nuovo della piazza: il palco che si vedeva dalla fontana, da via Emilio Vizioli a distanza. Un bel quadro, inedito e impressionante, si presentava all’osservatore una volta sbucati da Via Roma.
In questi giorni la nostra piazza è in completo rifacimento: cantieri stanno letteralmente trasformando il nostro ‘centro sociale’ all’aperto. Come avevamo preannunciato, il nuovo circolo sociale all’interno del nostro municipio, è in fase di realizzazione. Tra pochi giorni ci sarà l’inaugurazione del locale di cui si provvederà a mettere le foto sul sito. Un nuovo punto di ritrovo nella nuova piazza, quindi, i cui lavori stanno andando avanti in modo celere.
L’altro cantiere è quello che porterà alla pavimentazione della Via Marisa Di Nardo e parte di Via Delle Mura. Insomma, una vera rivoluzione nell’ambito del nostro posto più frequentato.

Nei prossimi giorni anche per gli anziani sarà giunto il tempo della vacanza: ai primi di Settembre avrà luogo il soggiorno anziani. tantissima partecipazione anche in questo contesto!
Segno che la sede scelta dall’amministrazione a suo tempo è stata quella giusta.
L’atmosfera familiare dell’Hotel Royal a Riccione, la spiaggia attrezzata e la grande animazione serale del leggendario centro romagnolo, hanno convinto molti anziani a non abbandonare questo posto. Un grande augurio a loro da parte dell’Amministrazione comunale, per una vacanza serena, nel segno dell’allegria.


A questo punto del nostro tempo amministrativo (siamo quasi agli sgoccioli) vorremmo
esprimere - il Sindaco e noi che lo abbiamo sostenuto e seguìto in questi 4 anni e mezzo - la nostra
soddisfazione nell’aver realizzato tutto ciò e altro, nel corso del nostro impegno, con
fervore, caparbietà, dedizione. E soprattutto con Onestà e Trasparenza:
merce rara, specie di questi tempi….


Camillo Carrea

camillocarrea@virgilio.it